Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

Poliopposti Cipir: dopo 50 minuti vince Torino

Dolorosa sconfitta per la Poliopposti Cipir Domodossola, che sul proprio campo non riesce a superare la Crocetta Torino e deve arrendersi dopo due supplementari 87-97. Dopo la bella vittoria con Bra i ragazzi di coach Pedroni erano chiamati ad un’altra prestazione di livello contro una diretta avversaria per la lotta playoff. Primo quarto da manuale del gioco: Domo concede la miseria di 9 punti, dimostrando un buon atteggiamento sin dai primi minuti, mentre in attacco le cose si fanno più facili grazie al campo aperto e al movimento palla. Risultato: 22-9  dopo la prima sirena e Torino che deve ancora cominciare. Nel secondo quarto Crocetta cambia passo, spinti da Ceccarelli (che chiuderà a quota 15) toccano il meno 3. Foti e compagni, però, respingono la controffensiva altrui e chiudono il primo tempo sul +8. Con la terza frazione la partita si accende: il Domobasket comincia a perdere le sicurezze che aveva coltivato nella prima parte di gara. Le due squadre sanno che è una sfida importante e nessuno vuole tirarsi indietro nell’assalto finale. Nel quarto periodo la partita sembra poter finire: Torino raggiunge e supera i domesi, arrivando sul più 8, grazie alle triple di D’Affuso e Francione , ma un Pala Raccagni in formato playoff spinge la squadra nei minuti finali e si arriva in volata. Foti firma la parità e a due secondi dalla fine la palla va lui per provare a vincere il banco: la bomba del playmaker da Vittuone è lunga e tutto è rimandato ai supplementari. Senza Max Villani per raggiunto limite di falli, Domo mette la testa avanti. Sul più 3 a pochi secondi dal termine, gli ossolani non riescono a commettere il fallo tattico e Giordana si prende una tripla siderale, pareggiando nuovamente i conti. Allora sono necessari altri cinque minuti supplementari per decidere il match e questi purtroppo diranno Torino. A far la differenza sono le giocate di talento ed esperienza di Berta (che chiuderà con 18 punti) e fischi decisivi estremamente dubbi, tutti a pro Crocetta. Così Domo, stanca e spiazzata, incassa la già citata dolorosa sconfitta. Ora i bianco-blu affronteranno due difficili trasferte e la prima è la più importante di tutte: a Boffalora la Poliopposti Cipir dovrà tirar fuori tutto ciò che ha dentro per portare a casa il risultato, che per molti vale doppio.

Lascia una risposta