Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

LUCA FALCONI: “VOGLIAMO FARE BENISSIMO, NON BENE!”

Dopo Francesco Tuci, abbiamo incontrato un altro volto nuovo della VINAVIL CIPIR BASKET DOMO: si tratta di Luca Falconi, classe 1991, guardia/ala piccola con la mano calda.

IMG_1263Luca proviene dalla MG-K Vis di Piadena dove ha disputato un campionato importante in serie C Gold con 33 presenze all’attivo e quasi 18 punti di media a partita.

Alto 190 cm, scuola Don Bosco di Livorno, ha militato nella Pallacanestro Empoli (DNC), nell’U.S. Empolese (DNB), nella Audax Carrara (C Reg) e dopo un anno in Spagna per il progetto Erasmus è tornato in Italia in quel di Piadena (C Gold).

Come è stato il primo impatto con Domodossola?

Il primo impatto con Domo è stato positivo: tutte le persone che ho conosciuto si sono mostrate molto cordiali e disponibili e c’è lo spirito giusto per affrontare un campionato difficile come la serie B.

E come hai trovato il gruppo?

Il gruppo mi è parso subito composto da bravi ragazzi, c’è il giusto mix fra giocatori di esperienza e giovani e fin dal primo giorno si respira un’aria piacevole in spogliatoio, grazie anche ai ragazzi che sono qui da più anni che hanno fatto sentire noi nuovi a nostro agio immediatamente.

fioravanti-cerveroIl tuo arrivo a Domodossola è stato fortemente voluto da coach Fioravanti con il quale hai già lavorato ad Empoli… cosa ci dici di Alessio?

Non posso che parlare bene di Alessio come persona, l’ho conosciuto addirittura da avversario sui campi di serie D Toscana, poi ho avuto il piacere di averlo come assistente e coinquilino ad Empoli, ora finalmente sarà il mio primo allenatore, so che ha molta fiducia in me e non vedo l’ora di ripagarlo.

Conoscevi già qualcuno dei tuoi nuovi compagni di squadra?

Alcuni ragazzi li ho affrontati per anni a livello giovanile, altri da senior, li conoscevo più per nome e come giocatori che personalmente.

Hai già avuto modo di vedere Domodossola? Come ti sembra?

La sto conoscendo piano piano: a me piace molto girare a piedi per conoscere le città e Domo si presta molto a questo: so che nei dintorni ci sono molti posti da scoprire e non vedo l ora di avere l’occasione per farlo.

Parliamo degli esordi: quando hai cominciato a giocare a pallacanestro?

Ho cominciato che ero ancora all’asilo: diciamo che si correva dietro a un pallone e poco altro; sinceramente non ricordo precisamente come è stato l’avvicinamento alla pallacanestro…credo parlando con altri bambini proprio all’asilo, ma da quel giorno, con alti e bassi, mi sono innamorato di questo sport, che mi ha dato tanto a livello umano soprattutto e che ha valori importanti.

L’abbiamo già chiesto anche a “Tux”… ti sei fatto un’idea del prossimo Campionato?

Sarà un Campionato difficile come lo è sempre la serie B; nel girone abbiamo molte squadre toscane che conosco bene e so quindi che daranno tutte filo da torcere. Inoltre siamo una neopromossa alla prima esperienza a questi livelli…. spero che ci
divertiremo e faremo divertire.

IMG_1280Hai un soprannome?

Il mio soprannome è “tacchino”: i miei amici mi chiamano così, non è un soprannome comune e sembra una cosa un po’ ironica, ma in realtà ha una storia dietro e ci sono molto affezionato.

Che numero hai scelto? c’è un motivo particolare?

tim-duncan-04Non do molta importanza ai numeri e mi piace cambiare numero ogni anno, anche come stimolo personale; ho scelto il 21 senza un motivo particolare, ho pensato 2 minuti ed è saltato fuori questo. Può aver inciso il ritiro di Tim Duncan, uno dei miei idoli sportivi, ma non è stata la ragione principale.

Per la stagione che sta per iniziare che aspettative hai?

Ho aspettative molto alte: sono un tipo ambizioso e competitivo per natura e vorrei vincere ogni partita, anche in allenamento. L’andamento della stagione dipenderà dalla squadra: ho sempre pensato che la differenza la fa il gruppo e quanto è forte ed unito. Non mi pongo limiti a livello di squadra… vogliamo fare benissimo, non bene; personalmente voglio continuare a crescere e migliorare, so di essere nel posto giusto.

Vuoi dire qualcosa ai tifosi?

Ai tifosi, che già ho avuto modo di vedere sono molto vicini alla squadra, voglio chiedere di starci vicini durante questa difficile stagione nei momenti belli ed in quelli meno belli perché non lasceremo mai il parquet senza aver dato tutto per questa maglia.

IMG_1259

“Tacchino” è arrivato a Domo con lo spirito giusto ed ha già colto il valore di indossare la nostra maglia.

La sensazione è che sarà uno di quelli che faranno breccia nel cuore dei tifosi: determinato, grintoso e con un tiro letale.

Se il buongiorno si vede dal mattino…………………………..

 

Lascia una risposta