Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

AVANZINI: “QUI A DOMO UN TIFO UNICO E RARO PER LA CATEGORIA”.

Patrik Avanzini, classe 1996 è un’ala piccola “under”.

avanzini1Nato ad Abbiategrasso, Patrik (195 cm per 80 kg) ha svolto un provino a Domodossola questa estate agli ordini di coach Fioravanti evidenziando buone doti atletiche ed una tecnica discreta.

Nella scorsa stagione ha militato nella Expo Inox Mortara, in serie B dove ha collezionato 26 presenze con 16 minuti di media a partita: 120 punti e 100 rimbalzi il suo bottino complessivo.

nelle due amichevoli già disputate ha iniziato a far vedere quanto e come potrà essere utile alla nuova VINAVIL CIPIR Basket Domo: grande elevazione, “cattivo” il giusto, un discreto tiro… l’ultimo quarto contro la PMS l’ha visto protagonista con buone iniziative personali.

Allora Patrik: cosa ne pensi di Domodossola dopo queste prime settimane?

E’ una cittadina piacevole; c’è tutto l’essenziale e la gente sembra avere voglia di basket! In più non è nemmeno così lontana da Milano ed in due ore di treno posso essere a casa.

E del gruppo cosa ci dici?

Il gruppo mi pare abbia il giusto mix fra giocatori esperti e giovani; la sensazione è che la squadra sia molto “intensa” e con una buona dose di talento. Credo che già nei primi test si siano potute vedere delle cose interessanti.

IMG_1265Conoscevi già qualcuno dei tuoi nuovi compagni?

Ho affrontato Tuci l’anno scorso e conoscevo già Foti perchè suo fratello è stato mio istruttore di minibasket.

Hai già avuto modo di vedere la città?

Certo! con i miei coinquilini Penny (Hidalgo ndr) e Daniele (D’Andrea ndr) l’abbiamo già potuta esplorare un po’; andiamo a fare regolarmente la spesa ed a volte usciamo la sera.

Quando hai incominciato a giocare?

A 10 anni, ad Abbiategrasso. A casa avevamo un piccolo canestro e mio fratello già giocava… inevitabile la voglia di provare. Mi sono subito innamorato di questo sport e decisi di iscrivermi ai corsi di minibasket.

Ti sei fatto un’idea dell’imminente Campionato di serie B?

La serie B è un campionato di livello molto alto; credo che a parte due o tre squadre costruite per vincere il livello sia piuttosto omogeneo. Noi possiamo essere una neopromossa sorpresa… basta lavorare duro e con umiltà.

Hai un soprannome?

Mi chiamano spesso “Pat”.

Che numero hai scelto? C’è una ragione particolare?

Tuci insieme a Presidente e nuovi acquisti

Patrik Avanzini insieme a Presidente e nuovi acquisti

Ho scelto il 34 perchè il 7, che ho usato nelle ultime stagioni non era disponibile (è sulle spalle di un certo Petricca…. ndr). Con la somma di 3 + 4 continuo ad avere il sette…. 

Che aspettative hai?

Questo sarà il mio ultimo anno da “under”; cercherò di dimostrare il mio valore e di essere utile alla squadra che per me è l’aspetto primario. Sono molto fiducioso.

Vuoi dire qualcosa ai nostri, tuoi, tifosi?

Ho visto foto e video degli anni passati… il calore che dimostrate è unico e raro da vedere a questi livelli. Avremo bisogno del vostro supporto ed incitamento.

Noi cercheremo di farvi divertire!

image

 

Patrik Avanzini: due spalle che fanno paura e la voglia di esplodere.

 

 

 

Lascia una risposta