Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

CUORE E PALLE: DOMODOSSOLA NON MOLLA!

Esci di casa già abbacchiato: il pensiero va ad uno dei momenti più bassi di una stagione maledetta; quella trasferta a San Miniato in cui la squadra è uscita con le ossa rotte, 40 punti sul gobbone ad aggiungersi ad uno dei pullman guasti nel viaggio di andata.

IMG_3116Ti avvicini alla palestra pensando che Bianconi è acciaccato, che Falconi e Realini sono out e che sarà davvero dura restare in partita.

Arrivi al PalaRaccagni, vedi Petricca con le stampelle (per lui brutto ematoma alla coscia) ed apprendi dell’assenza di Foti per febbre.

Ti siedi sugli spalti con la convinzione che tornerai di nuovo a casa, per l’ennesima volta, con le orecchie basse e l’umore sotto le scarpe.

IMG_3118Poi dalla palla a due in avanti ti rendi conto che la squadra è viva: Starting five con Hidalgo, Orsini, Serroni, Bianconi e Tuci subito ad aggredire una Etrusca San Miniato arrivata forse con la convinzione di aver già vinto.

I minuti passano ed i ragazzi non mollano, lottano su ogni pallone, si buttano a terra a contendere ogni palla sporca e ringhiano.

Più due alla fine del primo quarto (17 a 15), meno due alla pausa (30 a 32) ed in mezzo una prova sontuosa di Tuci protagonista assoluto della prima metà di gara con schiacciate, stoppate, punti e rimbalzi.
IMG_3130Il terzo quarto vede Domodossola trascinata da Hidalgo, Serroni e ancora Tuci: il giovane Penny (ragazzi… questo è un classe 1996!) sforna assist e mette canestri dal coefficiente di difficoltà altissimo, Serroni è il veterano che suona la carica, Tuci continua a dare sostanza .All’inizio dell’ultimo quarto siamo a più 5 (45 a 40) e la gara diventa battaglia.

Avanzini, Orsini e Cerutti tengono alto il ritmo, San Miniato prova a cambiare marcia, ma è troppo tardi: la VINAVIL CIPIR Domodossola vince 62 a 56 e si stacca dall’ultimo posto in classifica con un messaggio chiaro: a Domo non si molla.

IMG_3134Grande pubblico, un alley oop sull’asse Hidalgo Tuci che fa venir giù il palazzetto ed una vittoria che dà morale, alimenta le speranze e premia una gara tutta cuore e palle.

Forza Domo… non è finita!

Lascia una risposta