Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

SABATO SERA, IN CASA… UN SOLO RISULTATO A DISPOSIZIONE.

Di certo avevamo sperato in un Campionato diverso ed in un finale meno difficile…ma resta il fatto che a chi si domandava se la neopromossa VINAVIL CIPIR DOMODOSSOLA potesse stare in serie B la risposta è arrivata positiva.

E’ una chiave di lettura parziale, ovvio, ma  chi ha affrontato la serie B con umiltà e realismo sapeva che ci sarebbe stato da sudare e soffrire fino alla fine; la dea bendata non ci ha aiutato con infortuni importanti e qualche episodio rivedibile, ma non è ancora finita.

All’ultima giornata siamo ancora lì, aggrappati alla speranza di non retrocedere.

10 vittorie hanno regalato i 20 punti che ci vedono oggi alla pari con Pino Dragons Firenze, l’avversario che sabato, alle 20.30, incontreremo a casa nostra; avversario che incontreremo in un PalaRaccagni che dovrà vedere il pubblico delle grandi occasioni, caldo come in gara 5 contro Alba nella serie finale trionfale dello scorso anno.

Lo scorso anno si giocava per vincere, sabato si giocherà per non retrocedere… emozioni diverse, ma stessa tensione, stesso pathos, stessa voglia di esserci… perchè la permanenza in serie B vale la promozione dello scorso anno; perchè la permanenza in serie B arricchirebbe la nostra storia con un altro traguardo pazzesco.

Siamo i “montagnini” che non hanno mai giocato la serie B prima di quest’anno, che hanno costruito una squadra cercando di riconoscere i meriti di molti che lo scorso anno ci hanno condotto alla promozione, che si sono trovati ad affrontare squadre che questa categoria la conoscono come le loro tasche, che hanno giocato alla pari due derby contro la Fulgor Omegna…. chi non ha chiaro cosa abbiamo fatto sino ad oggi trovi il tempo di parlare con coloro che hanno preso in mano questa società dalla promozione.

Affrontiamo un’altra partita in cui conta solo un risultato, in cui non ci sono alternative, in cui vincere vorrebbe dire continuare a sperare (ci aspetterebbero i play out) e perdere significherebbe retrocessione diretta… fine del sogno.

Ci sono stati tanti problemi quest’anno, alcuni fisiologici altri evitabili, altri ancora imprevedibili… ci sono tanti scontenti per tante ragioni…. sabato lasciamo tutto fuori dal palazzetto… perchè noi vogliamo continuare a sognare.

 

 

Lascia una risposta