Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

MATTEO BERTONA: “SPERAVO DI TORNARE… CERCHERO’ DI ESSERE PIU’ CATTIVO”

Ci sono dei soprannomi che nascono quasi per caso… per una caratteristica particolare del soggetto, per una storpiatura del nome o del cognome, per un episodio che vuole essere ricordato indelebilmente. Per molti di noi Matteo Bertona è “il gigante buono”… il perché è evidente… perché Matteo è così!

Un ragazzone di due metri che è arrivato a Domodossola all’inizio della stagione 2015/2016 e che non ha mai detto una parola fuori posto, non ha mai avuto un atteggiamento censurabile.

Lo vorremmo un po’ meno “buono” sul campo e forse l’esperienza di Vieste dell’ultima stagione ce lo riconsegnerà un po’ più cattivo agonisticamente.

Matteo è uno che sa farsi volere bene… lo abbiamo raggiunto per una intervista a pochi giorni dall’inizio della nuova stagione.

La società ha deciso di fare una vera e propria rivoluzione cambiando quasi tutto ed ha voluto chiudere il nuovo roster proprio con te…. contento di essere tornato?

“Si sono molto contento di essere tornato in una società che mi ha dato grandi soddisfazioni sia dal punto di vista sportivo che da quello umano”.

Ci speravi?

“Assolutamente si. Fra le proposte ricevute era la mia priorità”.

Come è andata l’anno scorso a Vieste? che campionato è stato per te?

“A Vieste mi sono trovato molto bene coi compagni di squadra. Purtroppo è stato un campionato falsato dalla questione americani scoppiata a Febbraio. Il campionato di c silver pugliese è un campionato duro e di alto livello tecnico, che però mi ha aiutato a migliorare.”

Hai seguito la VINAVIL CIPIR lo scorso anno? che idea ti sei fatto?

“Si l’ho seguita, ovviamente non tanto come avrei voluto per via dei chilometri che mi separavano dal Piemonte. Penso che sulla carta la squadra fosse buona. La fortuna non è stata dalla parte dei domesi soprattutto quando si è infortunato Falconi. Infortunio arrivato quando la squadra finalmente aveva ingranato la marcia giusta.”

Troveremo un Matteo cambiato?

“Sicuramente, come ho già detto prima, la durezza del campionato pugliese credo mi abbia fatto crescere caratterialmente e tecnicamente. Credo che troverete un Matteo più deciso e un po’ più <<cattivo>>”.

Ddei tuoi vecchi compagni ritroverai un altro gradito ritorno, Borko Kuvekalovic… che tipo è?

“Con Borko ho un ottimo rapporto di amicizia. E’ un gran bravo ragazzo e un ottimo giocatore serio che dà sempre il 100%  per la squadra. Quando ho saputo che sarei tornato a Domo e che anche lui era tornato, è stato la prima persona che ho sentito.”

Il momento più bello e quello più brutto della tua esperienza a Domodossola

“Il momento è più bello è stato sicuramente quello della vittoria in gara 5 contro Alba e la vittoria del campionato. Non mi vengono in mente momenti veramente brutti di quell’anno a Domo. Era un grande gruppo e anche nei momenti più difficili (infortuni vari) siamo sempre stati uniti e abbiamo fatto fronte unico alle avversità.”

Dei tuoi nuovi compagni, a parte Borko, conosci già qualcuno?

“Personalmente non conosco nessuno dei nuovi compagni. Ho visto giocare lo scorso anno Avanzini e Serroni e Rotundo è stato un mio avversario a Vieste…GRAN BEL GIOCATORE”.

Che campionato ti aspetti?

“Mi aspetto un campionato combattuto. Noi sulla carta abbiamo un ottimo roster, ma incontreremo squadre forti come Crocetta e Fortitudo Alessandria che a loro volta stanno costruendo roster per vincere il campionato.”

E che aspettative hai?

“Spero ovviamente di disputare un campionato al vertice. Bissare il successo di due anni fa è sicuramente il mio obiettivo…. Nulla è scontato, ma credo sia giusto porsi obiettivi ambiziosi”.

Vuoi dire qualcosa al nostro pubblico?

“Vorrei dire che sono contento di essere tornato nella grande famiglia di Domo che ha un pubblico e una tifoseria che in C gold pochi possono vantare. E’ un pubblico che mi stimola a dare il 100% a ogni partita”.

Riusciremo a tenere tranquilla tua madre?

“No!!! Mi ha detto che ti devi rassegnare all’idea che a ogni partita si siederà vicino a te! Auguri per i tuoi timpani!!!!!”

E’ Matteo Bertona… un ragazzo che saprà interpretare il suo ruolo all’interno della squadra con la solita umiltà e la voglia di fare bene.

Bentornato Gigante!

Lascia una risposta