Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

PATRIK AVANZINI… “VOGLIO CRESCERE ANCORA”.

Ci sono molte leggende metropolitane nel mondo del basket domese… fra queste ce n’è una che  narra di un tempo in cui Patrik Avanzini fosse un chiacchierone… ci crediamo poco. Patrik è un tipo silenzioso… parla in campo con tanta concretezza ed è uno dei motivi per cui la società ha cercato da subito di confermarlo per la nuova stagione.

Lo scorso anno, dopo un provino con altri under, è arrivato a Domodossola per continuare il suo percorso di crescita e si è fatto trovare sempre pronto; “una bomba da tre la mette in ogni partita” si diveva verso la fine della stagione … ed in effetti Avanzini non ha quasi mai mancato all’appello nello score di fine gara.

Con Serroni ed i ragazzi del giovanile è l’unico confermato nella rivoluzione estiva della VINAVIL CIPIR.

Raggiunto per una chiacchierata ad inizio stagione ha stupito nella “loquacità” delle risposte….

Quanto brucia la retrocessione dello scorso campionato?

“Brucia perché è successo dopo un supplementare con la diretta concorrente all’ultima giornata di campionato. Oltretutto abbiamo chiuso con 20 punti, tanti per una retrocessione diretta. Sapremo rifarci quest’anno!”

Cosa non ha funzionato lo scorso anno secondo te?

“Non saprei… sicuramente la fortuna non ci ha aiutati. Falconi, fino a quel momento miglior realizzatore della squadra, ha dovuto saltare tutta la seconda metà di campionato. Poi ci è mancata continuità e magari non ci abbiamo creduto abbastanza.”

Quali sono stati i momenti più belli e quelli più brutti dello scorso Campionato?

“Beh sicuramente l’aver conosciuto meglio i miei compagni e la società. Anche il fatto di aver condiviso la casa per la prima volta è stata un’esperienza divertente e costruttiva.
Il momento più brutto sicuramente la retrocessione, specialmente per come è avvenuta.”

La società ha fatto una vera e propria rivoluzione; della rosa dello scorso anno rimanete solo tu e “wolf”…. stupito?

“Domo ha deciso di rimettersi in gioco rinnovando totalmente la squadra e avviando un nuovo ciclo…sono contento di farne parte insieme ad Anto e ai nuovi compagni”.

Chi ti mancherà di più ?

“Va Beh…. in primis di sicuro dico i miei due coinquilini Daniele e Penny; con loro mi sono divertito tanto e abbiamo passato molto tempo insieme…poi anche Orso un altro con cui passavamo molto tempo fuori dal campo.”

Hai avuto offerte per restare in B… come mai la scelta di rimanere a Domo?

“Contatti ci sono stati da squadre di serie B. Però La scelta di rimanere a Domo è scaturita dal fatto che la proposta della società era già concreta e quindi dovevo dare solo una risposta… in più mi sono sono trovato molto bene l’anno scorso e il progetto ed il tipo di squadra fatta mi ha fatto prendere la decisone molto in fretta”.

Conosci qualcuno dei nuovi arrivi?

“Di nome ne conosco alcuni. Tommei l’abbiamo incontrato da avversario lo scorso anno. Poi ci sono Borko e Matteo Bertona che erano a Domo nell’anno della promozione in B.”

Hai sentito il coach prima dell’inizio della preparazione?

“Si! mi ha telefonato qualche settimana fa. Mi ha spiegato il suo progetto e la sua visione…. ha le idee davvero chiare ed è determinatissimo!”

che aspettative hai?

“Di sicuro vorrei fare dei passi avanti a livello di carattere…. e poi devo cercare di prendere maggiori responsabilità”.

Vuoi dire qualcosa ai nostri tifosi?

“Che dire….i tifosi domesi hanno dimostrato di essere sempre stati attaccati alla squadra, sempre pronti a sostenerci ed incitarci. Sono sicuro che anche quest’anno il palazzetto sarà sempre pieno.”

Patrik… il posto più bello di Domo?

“Il palazzetto!””

Per Avanzini una intervista come questa equivale a due settimane di doppio allenamento con coach Fabbri… ma il ragazzo sta diventando un giocatore vero e la scelta di rimanere a Domodossola siamo certi lo premierà.

“Una bomba da tre a partita Patrik la mette…” speriamo che quest’anno possano esserci tante altre cose… poche parole, ma tanta voglia.

Avanti così Pat!

Lascia una risposta