Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

DARIO SBAFFO (POLI OPPOSTI): DA SPONSOR A DIRIGENTE HO IL DOMO NEL CUORE

Prima dell’avvento di Cipir e poi della prestigiosa partnership con VINAVIL è stata l’agenzia di viaggi Poli Opposti a dare il nome alla prima squadra del Rosmini; sponsor fondamentale per la sopravvivenza del sodalizio in anni in cui si è rischiato di mollare tutto.

Dario Sbaffo, che con la sorella Floriana è proprietario dell’agenzia, ha prima sponsorizzato la squadra e poi, dopo un graduale ed inesorabile innamoramento, è diventato dirigente e colonna portante della società.

Alla domanda su come si sia avvicinato al Rosmini risponde lasciando trasparire il colpo di fulmine:

“Mi sono avvicinato al basket a “ tempo pieno “da circa 7 anni….inizialmente solo come sponsor (colpa di quel “rompiscatole”di Carlo Deslex) poi, con la “ complicita’” di mia sorella Floriana e mio cognato Giovanni, ho iniziato ad essere presente al palazzetto durante le partite in casa e da allora eccoci ai giorni nostri .… 7 anni sempre piu’ coinvolto, come sponsor, poi divenuto main sponsor, ma soprattutto come tifoso e dirigente a tal punto da perdere la voce ad ogni partita ! Prima di questi 7 anni ho solo un lontano ricordo di molti anni fa, quando avevo circa 13-14 anni e al campo da basket asfaltato dei Frati della Cappuccina, vedendo i “ grandi” giocare, cercavo di intromettermi durante le azioni nelle partite rubando loro la palla per andare a canestro….quanti cicchettoni e scarpate ho preso ! Tutti gli altri ragazzi del collegio mi chiedevano insistentemente di andare a giocare a calcio, ma io, imperterrito, mi divertivo di piu’ a rubare la palla a quelli del basket….chi lo sa…forse un legame con la palla a spicchi esisteva gia’… e poi quanta televisione per vedere le partite di NBA !”

Di ricordi ne ha accumulato tanti….

“Durante questi ultimi INTENSI 7 anni posso ricordare, a livello sportivo, cose belle e meno belle come, ad esempio, la semifinale con Pavia – Coach Vidili e Presidente Bruno Novaria -: andammo a Pavia al PalaRavizza ed ero piu’ teso dei giocatori; l’essere arrivati fino a quel punto a giocarsela per la serie B al PalaRavizza, anche se il risultato non fu positivo, rimarra’ sempre una vittoria comunque ed un bel ricordo; ma la cosa ancor piu’ bella e che non scordero’ mai fu veder arrivare a Pavia 2 pullman da Domodossola pieni pieni di tifosi con ogni sorta di strumento per fare casino….nel vedere scendere la gente dai pullman non nascondo che mi venne la pelle d’ oca… bellissimo !….Al contrario invece rimasi molto deluso dalla amara sconfitta ed esclusione dai play off a La Spezia al punto che a fine partita scambiai solo due parole con Antonio Pirazzi e me ne andai 3 giorni in Toscana senza averlo programmato e a telefono spento ( 3 giorni senza parlare); purtroppo gia’ dal riscaldamento della squadra avevo capito come sarebbe andata a finire !”

La sua più grande soddisfazione sportiva è stata ovviamente la promozione in serie B… ed anche in questo caso emergono forti i rapporti umani che si instaurano a “casa Domo”… Dario è uno che ha un approccio che a volte può apparire diffidente, ma una volta conquistato diventa una certezza…

“Ovviamente la maggior soddisfazione a livello sportivo e’ stata la promozione in sere B, promozione ancor piu’ bella in quanto il roster era composto da ragazzi che conosco da anni ed ai quali sarò sempre legato e grato di avermi fatto gioire : da super play Fabri Foti..che classe… con il papa’ Pippo con cui ho avuto delle bellissime chiacchierate di confronto e Mamma Tania, a Fra Petricca, il Nostro indimenticabile Gladiatore, al sempre affidabile e preciso Simo Cerutti, al mio Capitano e uomo spogliatoio Teo Maestrone, al super professionista Mauri Realini che non molla mai neppure quando infortunato; e poi manina fatata Marco Raskovic, la sorpresina (ma non troppo) di Borko Kuvekalovic, un ragazzo  da “ adottare”, il “nostranino” Luchino De Tomasi, quello che ormai è stato denominato “gigante buono” Matteo Bertona, anche se quest’ anno ha promesso che sara’ meno “ buono”, il bravo e pacifico ragazzone Antonio Cardinale, santa mano da tre in gara 5 da sotto gli spalti !! E poi il giovane Miceli…un grandissimo grazie e non voglio dimenticarli, agli allenatori, vice allenatori, preparatori e massaggiatori, ma soprattutto a quelli che lavorano prima e dopo le partite, nella preparazione della palestra e quant’altro, dal mitico e saggio Marco Bassi che la vede sempre lunga, alla mamma Franca e papa’ Angelo, sempre presente sugli spalti dove è un vero vulcano ! Il sempre presente Luciano Guaglio, grazie a Marisa, davvero preziosa, a Miria e Matteo “ the voice” ,al nostro deejay e poi la Signora Carla sempre disponibile……….. non vorrei dimenticare nessuno e se lo faccio ne chiedo scusa ma, va detto, queste persone vanno ringraziate, sono fondamentali !!”

Non è un caso che i ringraziamenti  a molti di quelli che lavorano “dietro le quinte” arrivino proprio da Dario… lui è uno di quelli. Ed è Un Fiume in piena quando disegna la famiglia del Domo…

“E poi che dire a tutti i miei amici dirigenti? di basket sono forse il piu’ acerbo ma in questi anni ho scoperto ed imparato da Voi molte cose che non sapevo, ho davvero scoperto lo sport piu’ bello ed emozionante che ci sia e l’ho spesso fatto in amicizia davanti a tanti caffe’ e tante discussioni a cercare di risolvere problemi di ogni genere; esserci riusciti e’ stato ancora piu’ bello ed appagante…. con Beppe poi ne abbiamo viste e risolte delle belle… vero Beppe ??”

Alla domanda su chi sia per lui il giocatore più forte del Rosmini risponde con la diplomazia del dirigente….

“Non posso dire chi sia stato il giocatore piu’ forte del basket Rosmini o quale sia il mio quintetto ideale….posso solo dire che il mio “roster “ del Basket Rosmini degli ultimi anni sara’ formato dai Noi dirigenti, sempre pronti a metterci piu’ del 100 % … in tutto !”

Dario Sbaffo e Poli Opposti sono ormai legati visceralmente al Domo… ma l’approccio di Poli Opposti alla comunità in generale è quello della società che ha capito come il sostenere l’associazionismo locale possa essere volano per la propria attività; fateci caso… sono tantissimi gli eventi che vedono l’agenzia di viaggi più sportiva della Provincia come sponsor… persino la Cestistica Domodossola, la società del Presidente Santopolo, ha recentemente chiuso un accordo che vede Poli Opposti mani sponsor con D-Casa (marchio di casa Cipir…. che caso….).

Dario e Floriana sono così… immersi nella loro terr con passione, professionalità e disponibilità; la chiacchierata con Dario volge al termine, ma prima del congedo si volta di colpo per aggiungere un tassello fondamentale:

“Scusate….! stavo dimenticando Nanda…..per fortuna si e’ appassionata PER FORZA pure lei! quanti chilometri, week end improvvisi fuori porta per poi dirle ” Nanda se vogliamo andare a vedere la partita il palazzetto guarda caso e’ proprio qui vicino!! Credimi, una casualita’ !! “

Pensate, mia sorella Floriana con Giovanni fecero di tutto 7 anni fa per portarmi al palazzetto ….ADESSO NON MI SOPPORTANO PIU’, E QUEST’ ANNO SARA’ UGUALE !!”

… e come la chiudiamo Dario?

“Ovvio! SALUTI A TUTTI E FORZA DOMO !!”

Lascia una risposta