Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

PRIMI IN CLASSIFICA…. E QUEL GIADINI….

La diciassettesima giornata di campionato, complice il turno di pausa di Crocetta, regala la classifica ideale in vista del big match di domenica proprio con i torinesi.

La VINAVIL CIPIR è in testa, da sola, con due punti di vantaggio sulla formazione di Gioria, Conti e compagni reduce da due passi falsi inaspettati.

Partita tosta a Borgomanero… all’andata, con lo staff tecnico in tribuna, era stato il capitano Serroni a guidare i ragazzi in una gara senza storia, con 100 punti segnati ed un dominio totale; sabato sera la musica è stata diversa… dopo un primo quarto chiuso 20 punti sopra che lasciava presagire un’altra partita da “asfaltatura” i ragazzi di coach Di Cerbo hanno cominciato a macinare gioco, a difendere duro ed a crederci.

Sono rientrati in partita e fino all’espulsione di Ferrari (culmine di un arbitraggio inadeguato ed irritante, bilanciato in negativo su entrambi i fronti, con due arbitri che si sono dimostrati incapaci di gestire la gara e che hanno fatto di tutto per rovinarla) hanno dato del filo da torcere a Tommei (per lui 24 punti) e compagni; Serroni in grande spolvero e Zeneli sui livelli soliti hanno chiuso entrambi a 20 punti.

Nella tensione generale provocata dall’arbitraggio peggiore della stagione un elemento ha rasserenato gli animi: a pochi minuti dalla fine un esausto Giadini ha commesso il quinto fallo; uscita dal campo e standing ovation da parte del pubblico, domese e non.

Giadini (*)… che giocatore! Ha preso la squadra sulle spalle e l’ha tenuta in gara fino a quando non ce l’ha fatta più: playmaker, guardia, ala e pivot; un giocatore totale, capace di attaccare uno contro uno ancora come un ventenne e di giocare spalle a canestro.

I suoi passaggi sono pennellate tese e precise, il suo carisma è palpabile, il suo gioco è quello di uno che da più di vent’anni calca i campi di tutta Italia: “sporco” il giusto, con quella barba lunga che lo rende ancor più epico.

Maurizio Giadini… giù il cappello!

 

 

(*)Cresciuto nelle file della Pallacanestro Varese, dove parteciperà alla vittoria dello scudetto della stella (il decimo della società varesina), nel dicembre del 1999 si trasferisce a Roseto in LegaDue. L’anno successivo passa a Novara, per poi finire a Casale Monferrato nella stagione 2003-04. Dal 2004 al 2008 si stabilisce a Soresina, dove avrà un ruolo fondamentale nella promozione in LegaDue. Nel 2008 passa in serie A Dilettanti con Castelletto Ticino, al termine del contratto si accasa alla neonata società PMS Basketball Torino, nel campionato di B dilettanti (DNB), con la quale ottiene la promozione in A-dilettanti. Durante l’estate del 2012 passa al Basket Lecco, società neopromossa in DNB. Nel 2013 firma con la Gessi Valsesia Basket, che partecipa al campionato di DNC, rimanendo l’ultimo giocatore in attività della Pallacanestro Varese che vinse lo scudetto della stella; al termine della stagione, ottiene la promozione in Serie B con il Valsesia Basket. Nel 2014 firma con il College Borgomanero.

Lascia una risposta