Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

QUESTA SERA GARA 4……BRAvi!

Questa sera si gioca la gara 4: VINAVIL CIPIR DOMODOSSOLA ed ABET BRA stanno dando sul campo uno spettacolo di alto livello; lasciamo stare le “menate” fuori dal campo… le finali si vivono spesso con i nervi a fior di pelle e capita di “slittare”.

E facciamo finta di non aver letto le dichiarazioni odierne apparse su La Stampa di Cuneo di un giocatore di Bra che ha definito i nostri “presuntuosi” e che ha parlato di “pubblico scorretto”, di “arbitri condizionati dalle intimidazioni degli spettatori” a Domodossola e di qualcuno dei nostri che “va oltre la correttezza sportiva”… il video di gara tre l’abbiamo visto noi e l’hanno visto loro..ed allora… di cosa stiamo parlando?

Parliamo di pallacanestro e di gare dure: parliamo di una bella serie finale e della voglia positiva di vincerla da parte di entrambe le squadre.

Non c’è presunzione da parte di nessuno: c’è la consapevolezza di un percorso fatto, di una regular season vinta e di un gruppo forte da parte nostra e c’è altrettanta consapevolezza nei nostri avversari… che dalla vittoria con Crocetta in avanti sono cresciuti in maniera esponenziale; il resto sono fregnacce e chiacchiere, tattiche e pretaticche… perchè magari qualcuno gli arbitri pensa di condizionarli con le dichiarazioni sui giornali dipingendo una realtà distorta; ma vogliamo credere che non sia così.

Non c’è come ripetere cento volte una cosa per farla sembrare verità… ma ormai siamo agli sgoccioli, ormai le chiacchiere stanno a zero e conta giocarsela sul parquet.

Credo che nessuno sia nella posizione di dare lezioni di stile all’altro: perchè, come si diceva, le finali si vivono spesso con i nervi a fior di pelle e capita di “slittare”.

Domo arriva a Bra in vantaggio sulla serie (2 a 1), ma reduce da una sconfitta che ha confermato quanto di buono si sapeva della squadra allenata da coach Lazzari. Ci arriva zoppicante e la cosa un po’ preoccupa, ma anche questo fa parte del gioco.

A Bra vanno i complimenti per quello che sta facendo sul campo: arrivata terza in stagione regolare con record di 16 vinte e 8 perse, ha disputato una seconda metà di campionato con 8 vinte e 1 persa; nei playoff ha sconfitto per 2 a 1 Trecate e vinto 2 a 0 con Crocetta: tanta roba.

La storia della finale la conosciamo tutti… in tutte e tre le partite si è dimostrata squadra di razza.

E’ probabilmente la squadra più profonda ed esperta del campionato con giocatori in grado di ricoprire più ruoli, guidata in regia dal duo Cortese-Piano col primo più penetratore mentre il secondo, ex Alba, più pericoloso sul perimetro.

Cagliero e Gramaglia si dividono i minuti da guardia, entrambi da sempre giocatori Abet e dotati di un buon 1c1 sulla mano forte oltre ad un discreto tiro da 3 punti.

Nello spot di ala il talentuoso Roberto Francione e ala forte Gabriele Alberti, giocatore totale e vero perno della squadra; ad oggi è stato quasi immacabile.

Il centro Emanuele Tarditi contribuisce a dare ulteriore pericolosità dai 6.75 ed abbiamo visto tutti come può essere dominante.

Il jolly Marenco e i giovani Zabert e Mattis completano l’organico di una squadra che sul campo è stata fino ad oggi un avversario tostissimo.

Che dire… vinca il migliore… e, senza dubbi… BRAvi!

 

Lascia una risposta