Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

TAAKO BROUWER (AD VINAVIL): “INNAMORATO DELLA SQUADRA E DEI SUOI TIFOSI!”

Intervista all’Ing. Silvio Pellerani

Dopo la notizia del rinnovo della collaborazione con la CIPIR dei fratelli Pirazzi arriva un’altra notizia positiva per il basket Rosmini Domodossola.

La serie B sarà ancora “griffata” VINAVIL; è di queste ore infatti la conferma della partnership con il prestigioso marchio che ha visto la sua storia nascere proprio fra le valli dell’Ossola.

Grazie al lavoro svolto da Antonio Pirazzi in questi anni si è instaurato un rapporto di amicizia e stima ancor prima che di sponsorizzazione ed oggi arriviamo per il terzo anno ad annunciare che VINAVIL sarà ancora il main sponsor per la stagione sportiva 2018/2019.

Sono tante le persone che hanno lavorato per cementare (… anche se in questo caso sarebbe più opportuno dire “incollare”…) i rapporti fra il Basket Rosmini Domodossola e la VINAVIL: dall’Ingegner Silvio Pellerani, Commercial and Marketing Director a Stefania Scampini, Marketing Assistant, da Massimo Aramini, Sales Area Manager, fino ad arrivare a Taako Brouwer, Amministratore Delegato di VINAVIL SpA.

Massimo Aramini con l’ex Presidente Antonio Pirazzi

Volti noti che abbiamo imparato a conoscere dalla presentazione della stagione 2016/2017 fatta al Teatro La Fabbrica di Villadossola, la prima storica casa di VINAVIL (ricordiamo che VINAVIL è l’acronimo di VINil Acetato a VILladossola, il fantastico e fortunato prodotto nato agli inizi degli Anni Cinquanta proprio negli stabilimenti di Villadossola) e che sono diventati amici del Basket Rosmini.

Domobasket.it ha voluto raggiungere proprio Taako Brouwer che ha seguito con entusiasmo e vicinanza le avventure sportive della VINAVIL CIPIR Domodossola arrivando qualche volta anche in tribuna a tifare.

L’intervista di DOMOBASKET.IT

Buongiorno Taako e prima di tutto grazie per la disponibilità e per la decisione di confermare l’accordo fra VINAVIL e Basket Domodossola; siete soddisfatti di questa partnership?

Sì, siamo molto soddisfatti di questa partnership. Combina molti elementi che apprezziamo. In primo luogo, per noi la comunità in cui operiamo è molto importante. Sostenere un’attività locale ci consente di mostrare il nostro apprezzamento. In secondo luogo, il gruppo Mapei ritiene che lo sport sia un’attività importante per mantenersi in salute e creare spirito di squadra. In terzo luogo, CIPIR è un valido partner commerciale, questa sponsorizzazione rafforza ulteriormente la nostra relazione.

Hai avuto modo di vedere alcune partite sia in serie B due anni addietro che nell’ultima stagione; come ti è sembrato l’ambiente di Domodossola?

La prima partita che ho visto è stata 2 anni fa, il derby con Omegna a Castelletto. Sono rimasto molto colpito dal forte e attivo supporto dei tifosi del Domo. Stavamo perdendo la partita, ma non hanno mai smesso di tifare. L’atmosfera era molto più vivace dei due match NBA che ho visto nella mia vita. Mi sono subito innamorato della squadra e dei suoi sostenitori. La partita che ho visto quest’anno contro Bra ai play off ha confermato la mia prima esperienza. Ho filmato il ragazzo che suonava il tamburo tra il pubblico e l’ho condiviso con i miei amici a casa!

Al canestro all’ultimo secondo di Tommei che ci ha fatto vincere contro Bra ti abbiamo visto perdere il tuo aplomb… è stata una grande emozione anche per te!

So di essere olandese e senior manager di Vinavil, ma ciò non mi impedisce di partecipare pienamente all’evento. Mi piace la passione italiana e a volte mi lascio andare, nonostante sia olandese. La passione è uno dei motivi per cui lavoro con un’azienda italiana e per cui amo lavorare in Italia.

La tua presenza nell’ultimo Campionato ha portato fortuna ed una vittoria esaltante: dovrai provare ad essere più presente in palestra per aiutarci a vincere… ce la farai?

Se verranno giocate più partite a metà settimana, potrò venire più spesso. La mia famiglia vive ancora in Olanda e pertanto i fine settimana torno ovviamente a casa. I miei figli sono alla fine della loro carriera scolastica, quindi trasferirsi in Italia interromperebbe drammaticamente il loro processo di apprendimento. Vedremo cosa riuscirò a fare…

Una curiosità…hai mai giocato a Basket?

Si, ho giocato! Ho iniziato a 12 anni e ho giocato per oltre 25 anni. Ho giocato a livello regionale … Il basket è un “piccolo” sport nei Paesi Bassi e il livello non è alto come in Italia, ma sembra guadagnare popolarità e qualità. La forza crescente è dimostrata dal fatto che la squadra olandese ha battuto il team italiano una settimana fa, per la prima volta in 50 anni!

... e si può sapere se c’è una squadra per cui tifi?

Il mio figlio più giovane sta giocando a basket e io sono il loro più grande fan, insieme agli altri genitori, naturalmente. Sta giocando nella Under 18 della squadra locale a L’Aia, “The Jumpers”. La mia squadra NBA preferita è quella dei Lakers, dal momento in cui Abdul Jabar giocava lì. La mia squadra preferita in Italia è ovviamente la VINAVIL CIPIR Domodossola!

La nostra società sportiva si sta rinnovando: vuoi dare qualche consiglio alla nuova Presidente?

Non sono pienamente consapevole delle sfide e della realtà del basket italiano quindi permettimi un suggerimento che potrebbe sembrare banale: mi concentrerei sui giovani. Cercare di costruire una base solida in modo da poter continuare ad alimentare la squadra senior con nuovi talenti e creare anche una forte connessione tra tifosi, giocatori e le loro famiglie.

Salutiamo Taako Brouwer… Domodossola ha un nuovo grande tifoso ed un amico in più.

Lascia una risposta