Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

DICONO DI NOI…..

Dicono di noi….
Squadra che cambia moltissimo, a partire dal coach, via Fabbri, arriva Alessandro Valli da cinque anni molto positivi a Senigallia, cambia anche tutto il reparto lunghi, gioco forza per la non tesserabilità di Zeneli e Kuvekalovic (stranieri). Gruppo giovane, 24 anni di media, con due veterani, il neo arrivato Tommaso Tempestini, che avrà la regia della squadra e solleverà un po’ da questo compito Tommei, che potrà così dedicarsi di più a ciò che gli riesce meglio, smarcarsi e tirare, i due insieme al confermato capitan Serroni e a Riccardo Rovera arrivato da Viterbo con buone credenziali, formano un reparto esterni di tutto riguardo, con tanti punti nelle mani e con tutti ottimi tiratori dalla distanza, chiude il reparto il giovane Riccardo Ballabio alla seconda esperienza in B. Nel ruolo di quattro l’esperienza in categoria superiore di Alin Ionut Zaharie da buone garanzie e come cambio ha l’esuberanza atletica del confermato Avanzini e all’occorrenza anche Rovere, che grazie ad una buona fisicità può coprire il ruolo. Qualche dubbio sul reparto lunghi, dove ritorna Daniele D’Andrea, reduce da una lunghissima sosta per infortunio e mai protagonista di grandi prestazioni in categoria ed il giovane Manuel Di Meco, reduce dalla sua prima esperienza in B, fisico importante, ma deve ancora dimostrare il suo valore. Ai rimbalzi potranno dare un importante e sostanzioso aiuto, Zaharie, Avanzini e Rovere. Comunque buona formazione per una squadra che proverà a puntare ad una tranquilla salvezza.
Coach Alessandro Valli
Coach giovane (42 anni), ma già con un lungo e ricco curriculum. Come capo allenatore ha iniziato in B eccellenza femminile a Pesaro e Forlì (2004/07), poi la D a Loreto con promozione in C2 (2008/09) e ancora C2 a Montemarciano con finale playoff. Gli ultimi 5 anni (2012/17) è stato head coach a Senigallia, ottenendo 4 partecipazioni consecutive ai playoff, con miglior piazzamento un quarto posto nel 2013/14, ma sempre uscendo ai quarti. Nelle giovanili spicca un tricolore under 19 elite, vinto nel 2013 con Senigallia e una finale nazionale under 19 eccellenza con la Stella Maris Pesaro nel 2008.
Tommaso Tempestini
Play classe 87 di 180 cm, giocatore molto dinamico, bravo nel tiro da tre e in penetrazione, grande assistman. Cresciuto nella Pielle Livorno, debutta in C a Monsummano, poi quasi sempre in B e sempre su buoni livelli, a Palermo, Canicattì, Cecina, Castelnovo con una stagione in A2 a Omegna nel 2009/10 (4.3 punti in 16’). Nel 2013 torna a Monsummano in C e conquista subito la promozione (10.1 punti e 4.6 assist), resta altri due anni e nel secondo segna 9.8 punti e distribuisce 6 assist a partita. Nel 1016/17 si trasferisce a Piacenza (6.5 punti in 19’), dove giunge fino alle semifinali playoff. Nell’ultima stagione gioca a San Miniato segnando 10.8 punti in 27’ (40%-29%-84%), con 4.3 assist e 9.3 in valutazione.
rPt6Pqt
Paolo Bellia
Play classe 1997, prodotto del vivaio, ha esordito nell’ultimo campionato di C gold, con 10 presenze da quasi 3’.
as8gEAo
Andrea Tommei
Play/guardia classe 91 di 180 cm, più guardia che play, ottimo tiratore da tre, quasi mai sotto il 33% e dai liberi, dove raramente scende sotto l’80%. Debutto fra i senor a Pescia in C a 16 anni, poi va una prima volta a Monsummano in C e alla seconda stagione si mette in mostra segnando 12.6 punti. Arriva la chiamata di Montecatini, che dopo il fallimento riparte dalla C e con i termali Tommei vince Coppa Italia e campionato (10.5 punti di media e 35% da tre) e l’anno dopo in B sfiora la doppia cifra (9.2). Seguono due anni a Castelfiorentino in B sempre in doppia cifra, nel primo col 46% da tre. Nel 2014 torna a Monsummano in B, per due anni e nel secondo segna 15 punti di media, a San Giorgio l’anno dopo fa 11.4. Nel 2017/18 in C con la Domo segna 13.7 punti in 28’ (42%-39%-80%), con 2.8 assist e 9.3 in valutazione.
wualjv6
Antonio Serroni
Guardia classe 87 di 194 cm, ottimo realizzatore, specialista del tiro dalla distanza e molto bravo a recuperar palloni. A soli 12 anni lascia Teramo per girare mezza Italia, cambiando ben 12 squadre fra C e B. Ad inizio carriera si fa le ossa a Ferentino e Civitanova in B, poi alcuni anni in C, mettendosi in mostra con doppie cifre abbondanti e conquistando due promozioni, con Monteroni (2012/13 con 14.3 punti) e San Severo (14/15 con 13.3), nel mezzo i 12.7 punti col 50% da tre a Vasto in B, con terzo posto in classifica. Negli ultimi anni consolida le sue prestazioni a Campli in B, con 11.2 (41% da tre) e quarto posto in regular season il primo anno e poi 12.3 prima del trasferimento a metà 2017/18 a Domodossola in C, in Piemonte segna 13.3 punti in 31’ (39%-32%-80%), 4 rimbalzi, 1.6 recuperi, 1.8 assist e 9.3 in valutazione.
yLHcJnX
Riccardo Ballabio
Guardia classe 1998 di 180 cm, cresciuto cestisticamente nelle giovanili di Cantù, esordisce da senor in C silver, mettendo in mostra le sue qualità con 12.7 punti di media nel campionato 2016/17, nello stesso anno si guadagna 10 convocazioni in Lega Basket, con 3 presenze a referto e 2 punti segnati contro Avellino. Nell’ultima stagione gioca 3 partite a Campli e poi 17 a Recanati, dove in regular season gioca 11’ segnando 2.4 punti di media (33%-14%-93%), con 1.7 di valutazione, ai playoff segna 3.7 punti in 12’.
sowUTEb
Patrick Avanzini
Ala classe 96 di 195 cm, esplosivo sotto le plance, buon difensore e discreto tiratore dalla distanza. Quattro anni a Mortara con esordio in C a 16 anni e 8 presenze nell’anno della promozione in B. Nei primi anni gioca in doppio tesseramento ad Abbiategrasso segnando molto e conquistando una promozione in C silver. Nell’ultimo anno a Mortara gioca regolarmente in B e in 16’ segna 4.7 punti e prende 3.9 rimbalzi. Arrivato a Domo, il primo anno in B gioca 15’ di qualità, segnando 4.4 punti col 56% da due e il 49% da tre. In C nell’ultimo campionato in 22’ segna 8.2 punti (58%-29%-78%), con 6.2 rimbalzi e 10.5 di valutazione.
8LaAJMu
Riccardo Rovere
Ala classe 94 di 197 cm, giocatore in continua crescita di rendimento, buon tiratore da tre e rimbalzista. Cresciuto nella Virtus Siena, debutta in DNA a 17 anni e la lascia nel 2013 dopo un campionato in B con poche presenze (13). Trasferitosi ad Orvieto in B, inizia la sua escalation di rendimento, 28’ e 8.9 punti di media e 36% da tre. Dal 2014 gioca tre anni a Viterbo, 9.6 e 9 di media i primi due anni, 11.2 (43%-34%-81%) in 32’ il terzo, con 6.6 rimbalzi e 9.7 in valutazione, ma nonostante la sua buona prestazione, Viterbo retrocede. Nel successivo campionato di C in 34’ segna 17.7 punti ((51%-39%-76%), con 7 rimbalzi e 17.7 di valutazione, primo posto in regular season, ma il ritorno in B sfuma subito ai quarti.
7xAILSa
Alin Ionut Zaharie
Ala classe 94 di 200 cm per 92 kg, giocatore di grande intensità, discreto tiratore e buon rimbalzista. Di origini rumene, giovanili con l’Auxilium Torino e poi con l’Aquila Trento, da senor debutta in C regionale a 17 anni e a 18 segna 15.5 punti di media. Nel 2013/14 il salto in A2 silver, inizia a Roseto, ma dopo poche partite va a Bari, dove segna 10.4 punti di media, che non bastano però a salvare la squadra dalla retrocessione. L’anno successivo torna in Romania per giocare col Timisoara in serie A, vincendo la coppa nazionale. Nel 2015 torna in Italia, a Matera in A2, gioca 13’ e segna 2.9 punti di media, per un ultimo posto a soli 6 punti con retrocessione. Nel 2016 va di nuovo in Romania, nella massima serie con la Dinamo Bucarest, che lascia nel gennaio 2018 per andare al Nardò in serie B, dove in 14 gare segna 11.3 punti di media in 31’ (57%-32%-63%), con 8.1 rimbalzi, 2.8 assist e 13.4 di valutazione.
YiroSMd
Manuel Di Meco
Centro classe 97 di 200 cm per 109 kg, fortissimo fisicamente, ma anche con una buona mano dalla distanza. Prodotto delle giovanili Olimpia Milano, con cui ottiene anche una convocazione in prima squadra, debutto fra i senor a 16 anni in C a Boffalora. Primo campionato vero a Saronno in C gold nel 2016/17 con 7 punti di media e 3.5 rimbalzi in 18’, arrivando alle semifinali playoff. Nel 2017/18 l’esordio in B col Costa Volpino, 17’ giocati con 5.7 punti (57%-31%-77%), 3.2 rimbalzi e 6.5 di valutazione, campionato che però termina con ultimo posto e retrocessione dei lombardi.
Mvf9WmV
Daniele D’Andrea
Centro classe 96 di 204 cm per 95 kg, lungo dotato di buon dinamismo e buon difensore. Cresciuto nella sua Spilimbergo, a 15 anni debutta in B, a 17 entra in pianta stabile in prima squadra (26 presenze per 15’), stagione in cui i friulani retrocedono. Dopo due stagioni in C (circa 9 punti di media), altra retrocessione in C silver e seguente trasferimento a Domodossola, dove il primo anno in 16’ segna 5.3 punti (52% da due) e prende 2.7 rimbalzi. L’ultima stagione va in una ambiziosa Montecatini, ma un infortunio grave lo ferma dopo 7 partite, aveva giocato 9’ con 2 punti di media (33%—67%), 3 rimbalzi e 2.9 in valutazione.
nuTIztx
dal forum “BasketCafè”, sezione “Serie B – girone A”, autore Stefaste.

Lascia una risposta