Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

“PAROLA DI MICH”: MICHELE BELLETTI PRESENTA EMPOLI.

Esordio della nuova rubrica di domobasket.it: “Parola di Mich” sarà l’appuntamento settimanale in cui Michele Belletti, a nome dello staff tecnico guidato da Alessandro Valli, illustrerà il prossimo avversario della VINAVIL CIPIR DOMODOSSOLA.

SI comincia con Empoli che domenica alle 18.00 arriverà a Domdodossola.

CHI SARA’ LA NOSTRA AVVERSARIA?

Domenica al PalaRaccagni arriva USE Empoli, società toscana storica, che vanta la prima squadra maschile in serie B, terza categoria nazionale, mentre quella femminile addirittura in A1, reduce da una storica promozione maturata proprio nella scorsa stagione.

PECULIARITA’

Continuità nel lavoro e solidità del gruppo sono le peculiarità che accompagnano la compagine di Empoli e che le permettono ormai da anni di distinguersi in serie B. Coach Bassi è ormai alla sua quarta stagione da capo allenatore sulla panchina Empolese e attorno a lui ci sono giocatori storici per il club come Filippo Giannini e Daniele Sesoldi che, insieme a Gianni Terrosi e Daniele Mariotti (che hanno dismesso la casacca Bianco rossa negli ultimi due anni) hanno costituito un nucleo che ha sempre dato una forte identità al gruppo , permettendogli di superare anche momenti complicati. Nella scorsa stagione, ma soprattutto in quella in corso Empoli sta portando a compimento un processo di ringiovanimento,  che ha permesso di portare sotto le luci dei riflettori il giovane playmaker Raffaelli, prodotto del vivaio empolese e concentrato puro di talento.

TREND

Dopo un girone di andata piuttosto complicato, nella scorsa stagione, Empoli è stata la squadra che ha fatto più punti nel girone di ritorno, con un record di 11 partite vinte e 0 perse che, se sommate a quell’e di quest’anno, portano il loro trand a 13 partite vinte su 15 giocate.

ROSTER

Quattro quinti del quintetto Empolese sono stati confermati dallo scorso anno con Lorenzo Raffaelli classe 1999 (è certamente uno dei migliori under del campionato se non il migliore)  in cabina di regia, Filippo Giannini classe ’91, mancino e tiratore mortifero soprattutto dal palleggio nello spot di guardia, Fabio Stefanini classe 1993, unico innesto nel quintetto di coach Bassi, che con i suoi 198cm sarà un bel “grattacapo” in post up contro gli esterni. In posto quattro Empoli può vantare un playmaker aggiunto che è Gabriele Giarelli che per il suo modo di giocare, il suo utilizzo delle finte e del piede perno può essere definito simpaticamente “old school” e farà scendere una lacrimuccia a tutti gli appassionati di fondamentali del basket. A chiudere il quintetto Empolese in posto cinque ci sarà Matteo Botteghi, classe 1995 203 cm di altezza, che con il suo arrivo in Toscana a gennaio 2018, ha contribuito al cambio di marcia dei biancorossi e al record di cui sopra.

Dalla panchina  come primo cambio degli esterni, c’è Giovanni Corbinelli, classe 1997 che fa del “tiro ignorante alla Basile la sua principale peculiarità, mettendo a segno triple anche da 8 metri; Completano le rotazioni degli esterni Alessandro Antonini, classe 1999 e Sebastiano Perin classe 1996, che fa degli sprint a tutto campo e delle  “zingarate” in difesa, la sua principale caratteristica.

A dare rotazione ai lunghi titolari, c’è  Daniele Sesoldi che è bravo a farsi trovare nel posto giusto e concretizzare le incursioni degli esterni empolesi, oltre a dare con i suoi giri in campo, iniezioni di grinta ed intensità.

Insomma un altro avversario tosto per la Vinavil Cipir che dalla sua muore letteralmente dalla voglia di festeggiare il suo primo referto rosa dal ritorno in serie B.

Lascia una risposta