Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

DOMANI A PIOMBINO: MICHELE BELLETTI PRESENTA LA NOSTRA PROSSIMA AVVERSARIA

CHI SARA’ LA NOSTRA AVVERSARIA?

Per l’ottava giornata della serie B girone A saremo ospiti della Solbiat Golfo Piombino, compagine Toscana che ormai da anni è protagonista del girone, ottenendo sempre la qualificazione ai play-off. Nella scorsa stagione la corsa dei Piombinesi si è fermata al primo turno dei play off contro Crema, dopo aver raggiunto il quinto posto in regular season.

 

PECULIARITA’

Confermata la guida di coach Andreazza anche nelle stagione 2018-2019, Piombino è una delle squadre che ha cambiato di meno rispetto alla scorsa stagione, aggiungendo qualità ad un gruppo già solido. Durante l’estate infatti sono approdati in maglia giallo blu, l’ala grande Francesco Fratto, proveniente da due stagioni di assoluto livello ad Omegna e l’ala piccola Saverio Mazzantini, che lo scorso anno vestiva la casacca dell’Omnia basket Pavia. Una delle peculiarità della Solbiat è sicuramente la fisicità, con i 208 cm di Edoardo Persico sotto le plance , i 199 cm di Fratto e i 195 cm di Mazzantini e Bianchi nel ruolo di ali piccole. Gli unici giocatori a non raggiungere la soglia dei 190 cm sono il playmaker Alessandro Procacci, che però ha nella sua fisicità una delle sue principali doti ed Edoardo Pedroni, guardia dinamica dalle ottime doti balistiche.

Queste considerazioni danno l’idea dell’impatto fisico a cui dovrà andare incontro la Vinavil Cipir nella partita di Domenica.

 

TREND

Con quattro vittorie e tre sconfitte, Piombino sta raggiungendo le posizioni di classifica che le competono,  rispettando i pronostici che nell’estate la vedevano in scia delle favorite Omegna e Firenze. Le tre sconfitte per la Solbiat sono maturate a Vigevano, dove i ragazzi di coach Andreazza si sono arresi solo con il punteggio di 67-63 su uno dei campi più caldi di tutta la serie B, a Cecina e ancora prima ad Oleggio, ed è forse da una di queste due, comunque difficili trasferte, che mancano i due punti  che avrebbero permesso ai toscani di mettere la testa fuori dal gruppo di ben otto squadre appaiate al terzo posto in classifica. Nell’ultima giornata di campionato Piombino ha vinto sul campo della Virtus Siena con il punteggio di 71-89.

 

ROSTER

Alessandro Procacci (1994) sarà il playmaker di Piombino, dotato della capacità di arrivare al ferro in palleggio resistendo ai contatti fisici, Edoardo Pedroni ( 1998) è il senior “mascherato da under” di questa squadra; con già minuti importanti di gioco nelle passate stagioni, Pedroni fa della corsa in contropiede e del tiro da tre punti una delle sue armi vincenti. In posto tre troveremo Saverio Mazzantini (1995), concentrato di grinta, capace di fare tante cose utili per la squadra in tutte e due le metà campo di gioco e dotato di una fisicità che gli permette di attaccare anche in post up i pari ruolo. L’ala grande sarà Francesco Fratto(1991) , noto a tutti per il suo carisma e la sua grinta, e che nella sua maturazione, sta diventando sempre di più un lungo bidimensionale, capace di attaccare in maniera aggressiva spalle a canestro, ma anche tirare solidamente da fuori (32% 3pt). Sotto canestro ci sarà Edoardo Persico (1995), che dall’alto dei suoi 208 cm è dominante sotto le plance, ma anche dotato di un solidissimo “long two” da 5mt.  Dalla panchina entreranno due giocatori che sono ormai delle bandiere della Solbiat Golfo Piombino e che sono Camillo Bianchi (1994),che può giocare da 3 e da 4 e che fa dell’intensità e dell’energia un suo marchio di fabbrica fin dai tempi delle giovanili e Alessio Iardella (1998), dotato di un ‘ottimo 1vs1 fronte a canestro, che gli permette di trovare soluzioni anche a tutto campo, arrivando direttamente al ferro. Il cambio dei lunghi è Alessandro Riva (1998) da limitare a rimbalzo e che si sta costruendo un tiro dalla media e dalla lunga distanza, da seguire nella sua evoluzione. Completano il roster gli esterni Tommaso Molteni (1999) e Iuri Bazzanno (1998) .

 

Trasferta a dir poco complicata per la Vinavil Cipir che però ha una voglia matta di lasciarsi alle spalle gli ultimi giorni burrascosi.

Lascia una risposta