Le notizie di DomoBasket

La comunità del basket domese

PALLA A YURI:DIMITRI PRESENTA OMEGNA

CHI SARA’ LA NOSTRA AVVERSARIA?
La penultima giornata del campionato di Serie B girone A prevede il primo derby della storia a Domodossola: ospite al PalaRaccagni, infatti, la Fulgor Omegna guidata da coach Ghizzinardi. Altro testacoda per i domesi, che questa volta hanno davvero un solo risultato a disposizione: la sconfitta significherebbe retrocessione diretta.
PECULIARITA’
Reduce da un campionato da protagonista (reso ancora più prestigioso dalla vittoria della Coppa Italia) la Fulgor occupa attualmente il primo posto in classifica, riacciuffato grazie allo scivolone di Piombino in quel di Varese. Dal canto suo, la Vinavil Cipir è obbligata a raccogliere 4 punti nelle ultime due gare e sperare che Siena non vinca sino al termine del campionato.
TREND
Momento chiave per la Fulgor, che dopo l’entusiasmo per il raggiungimento del primo posto  punta a mantenere il piazzamento in ottica playoffs. 4 vittorie nelle ultime 5 gare il bottino dei cugini, sconfitti a Vigevano ma capaci di ottenere una vittoria pesantissima in quel di Piombino. Nel mezzo, le vittorie con Montecatini, Siena e Alba, a confermare la qualità di un gruppo tra i favoriti alla promozione in LegaDue.
ROSTER
Di valore assoluto il roster guidato da coach Ghizzinardi, che schiera un quintetto stellare: Alessandro Grande (94) in cabina di regia, coadiuvato da Santiago Bruno (93) a formare una coppia play-guardia in grado di impensierire qualsiasi compagine. In ala l’ormai pienamente recuperato Lorenzo D’Alessandro (96), che affianca Marco Arrigoni (91) a formare un’altra coppia fisicamente e tecnicamente imprescindibile per la Fulgor. A completare il quintetto, il top scorer Jacopo Balanzoni (93), i cui quasi 16 punti e 7 rimbalzi di media rendono solo in parte l’idea del suo effettivo impatto in questo campionato.
Dalla panca, l’esperienza e la leadership di Carlo Cantone (85), la cui carriera non ha bisogno di presentazioni, e la fisicità dell’ottimo Guido Scali (98) a completare il reparto guardie. Nel reparto lunghi, l’esperto Giuliano Samoggia (83) e il giovane (97) Khadim Gueye

Lascia una risposta